Marmellata di fragole

Ogni anno preparo la nostra scorta personale per l’inverno e non solo!! Questa ricetta arriva sotto vostra richiesta perchè anche se si tratta di frutta per la sua conservazione è necessario lo zucchero perciò usiamola con moderazione, magari associata a prodotti ricchi di fibre e alternata ad altre colazioni meno dolci. Noi l’abbiamo spalmata su un pane di farina di farro integrale homemade con all’interno noci sbriciolate.
Per noi la parte divertente è stata averla fatta assieme. Francesco era talmente tanto impegnato che non ha nemmeno mangiato una fragola, lui aveva il compito di togliere il picciolo e direi che lo ha preso davvero sul serio.
Il mio consiglio, soprattutto con quei bimbi che non amano fare colazione, coinvolgeteli!! è vero la marmellata è dolce ma può diventare motivo di orgoglio e soddisfazione per loro vedere che tutti fanno colazione con quella cosa in cui loro si sono impegnati tanto, fino ad esserne curiosi in prima persona. Per chi utilizza instagram consiglio #montessoriincucinaconnoi dove potete trovare tanti spunti per divertirvi con i vostri bimbi.


Ingredienti:
1250g di fragole
500g di zucchero
1 mela
1 limone

Lavare e tagliare grossolanamente le fregole, mettendole in una casseruola con il succo di limone. Sbucciare e tagliare la mela e unirla al composto, che nel frattempo avremo messo sul fuoco a fiamma moderata. 
Passati 10 minuti, togliere dal fuoco unire lo zucchero e mescolare. Successivamente cuocere per circa un’oretta mescolando di tanto in tanto, si può lasciare a pezzettoni ma noi la amiamo frullata. 
Versare, ancora bollente, in barattoli sterilizzati e riporle a testa in giu. Bollire il barattolo in acqua per 20 minuti per una lunga conservazione.